Reflusso acido

by admin
19 Settembre 2019
Category:   Salute

Il reflusso gastroesofageo deriva da un disturbo da costrizione organizzativa

18 Luglio 2019

Il reflusso gastroesofageo è una definizione riferita a un fastidioso bruciore che si avverte allo stomaco. Questo sintomo è chiamato pirosi ed è caratterizzato dalla percezione di cattiva digestione e dalla risalita del contenuto gastrico nell’esofago, anche detto rigurgito acido. Tali sintomi si manifestano, per lo più, dopo un pasto. Da questo si deduce l’ipotesi di un collegamento tra tipologia di alimento assunto e reflusso gastroesofageo.

Una dieta antireflusso può aiutare a contrastare questi disturbi. Tra i cibi incriminati ci sono:

  • Cibi ricchi di grassi (soprattutto colesterolo), poiché il grasso alimentare diminuisce la pressione dello sfintere esofageo inferiore aumentando il tasso di esofageo inferiore transitorio rilassamento dello sfintere e ritarda lo svuotamento gastrico
  • Cibi piccanti, a cui è attribuibile l’irritazione diretta della mucosa esofagea inferiore che già infiammata può aggravare il bruciore di stomaco. La capsaicina contenuta nel peperoncino è stato dimostrato che ritardare lo svuotamento gastrico aumentando rischio e sintomatologia del reflusso gastroesofageo.
  • Sale, soprattutto in grandi quantità inibisce l’attività del motore gastrico e anch’esso ritarda lo svuotamento gastrico
  • Alcol, aumenta la secrezione acida
  • Carboidrati complessi aumentano l’acidità gastrica

Non è solo il tipo di alimento a incentivare l’insorgenza del reflusso gastroesofageo. Sono chiamate in causa anche le cattive abitudini alimentari, come mangiare velocemente, in modo irregolare e in quantità abbondante (soprattutto, la sera, prima del sonno). La prima digestione avviene in bocca e trascurare la masticazione può portare a un incremento delle problematiche del di questo tipo di patologia. È importante non appesantire lo stomaco o rallentare il movimento gastrico.

La giusta alimentazione per ridurre il rischio di reflusso gastroesofageo è composta da:

  • un giusto apporto di proteine (uova, pesce, carne bianca, latticini magri)
  • carboidrati semplici, se possibile integrali e in quantità limitate
  • vitamina C
  • cereali
  • patate
  • frutta, preferibilmente non agrumi
  • verdura (a esclusione dei pomodori)

Per ogni pasto principale, è fondamentale accompagnare almeno una porzione di verdure (che possono essere assunte a volontà) sia associate ai carboidrati che alle proteine (Eleonora Gavino).

Per affrontare i problemi gastrici in modo olistico non possono mancare i rimedi floriterapici, capaci di agire sul versante psicosomatico del problema. Tali sintomi, infatti, dal punto di vista metamedico, sono in relazione con un sentimento di rabbia per non sentirsi rispettati o perché si considera ingiusta la situazione che si vive. La domanda da porvi è: Qual è la situazione che non potete digerire e che vi suscita molta rabbia? Che cosa non potete assolutamente accettare, per cui avete un rifiuto radicale?

Può trattarsi di una circostanza in cui ci si sente usati, non rispettati, traditi, trattenuti, obbligati, in pericolo e che, quindi, costringe… Non è un caso isolato, è molto frequente che le patologie psicosomatiche siano associate a un disturbo da costrizione organizzativa in cui gli schemi che si seguono sono come delle prigioni per una personalità che vorrebbe totalmente l’opposto oppure che non riesce a ribellarsi a determinati script perché nutre, poi, sensi di colpa invalidanti. 

Tutto questo può colpire nel più profondo dell’essere al punto da togliere persino il piacere di mangiare, perché è come se si ingerisse tossicità ogni volta.

Questo è in risonanza con esperienze vissute nell’infanzia, per esempio con la madre.

Dal momento che la moglie, se si tratta di un uomo, rappresenta l’autorità (come la madre, quando era bambino) rivive ogni giorno la stessa costrizione con rabbia e rifiuto ma anche con passività e repressione.

(Claudia Rainville).


2 thoughts on “Reflusso acido

  • 19 Settembre 2019

    What’s Taking place i am new to this, I stumbled
    upon this I have discovered It positively helpful and it has aided me out loads.
    I am hoping to contribute & assist other customers like its aided me.
    Great job.

  • 20 Settembre 2019

    Hi, Neat post. There is an issue along with youhr web site in internet explorer, woul check this?
    IE still is the marketplace chief and a good portion off other folks will
    leave out your fantastic writing due to this problem.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Articoli recenti

  • Archivio articoli x anno/mese

  • Blog

    Blog
  • Dr Vera Sergeeva

    Dr Vera Sergeeva
  • COI Madrid

    COI Madrid
  • Mercacei

    Mercacei